Archive for ottobre, 2014

CNA di Acquaviva abilitata dalla Regione Puglia al rilascio della garanzia morale necessaria per accedere all’Avviso Microcredito d’Impresa

Scritto da Tonino Santamaria. Pubblicato in Notizie

È già attivo il Tour Microcredito di Regione Puglia, l’itinerario di incontri e workshop di presentazione dell’Avviso Microcredito d’Impresa, lo strumento offerto dalla Regione Puglia che concede un prestito a tasso zero, in tempi rapidi e senza bisogno di garanzie, alle microimprese pugliesi che non riescono ad ottenere un finanziamento dalle banche.

Cofidi Puglia allarga i propri orizzonti e diventa Cofidi Imprese e Territori (Cofidi.it)

Scritto da Tonino Santamaria. Pubblicato in Notizie

L’assemblea dei soci di Cofidi Puglia, tenutasi il 22 ottobre 2014, ha deliberato all’unanimità la variazione della denominazione della Cooperativa di Garanzia. Questo giunge al termine di un percorso divenuto necessario poiché Cofidi Puglia opera su tutto il territorio meridionale continentale, comprese la Basilicata, la Calabria, la Campania ed il Molise, unico Confidi 107 dell’intera area meridionale, vigilato da Banca d’Italia.

Bando UE Ricerca e Sviluppo: al via incentivi Horizon

Scritto da Tonino Santamaria. Pubblicato in Notizie

Al via la piattaforma online relativa al Bando UE Ricerca e Sviluppo: dal 15 ottobre sarà possibile iniziare a compilare le domande, ed i relativi allegati, per richiedere gli incentivi concessi dal Ministero dello Sviluppo Economico alle imprese con l0obiettivo di sostenere la realizzazione di progetti di Ricerca industriale e di Sviluppo sperimentale negli ambiti tecnologici individuati dal programma Horizon 2020 dell’Unione Europea.

TFR in busta paga: 100% ai dipendenti senza deflusso per le imprese

Scritto da Tonino Santamaria. Pubblicato in Notizie

Ci aveva già pensato Umberto Bossi nel 2011: dirottare il TFR nella busta paga. Allora come oggi, si proponeva di dare mese per mese o in unica soluzione annua, l’accantonamento mensile per la liquidazione: circa il 7% dello stipendio lordo. Ora ci riprova il Governo Renzi: metà quota del TFR ”maturando” erogata direttamente al lavoratore. La ratio è la stessa: portare liquidità in più alle famiglie e provare a stimolare i consumi. Ora come allora, si sta sollevando il solito polverone in prossimità del varo della Legge di Stabilità (ex Legge Finanziaria), che rischia di vanificare la possibilità di affrontare la questione con la necessaria serietà.

Partners