Archive for Marzo, 2015

Credi Impresa Futuro: soluzioni per il credito alle imprese

Scritto da Tonino Santamaria. Pubblicato in Notizie

Poter contare su liquidità e risorse finanziarie costanti rappresenta una necessità prioritaria per molte imprese italiane che, nonostante la crisi e le difficoltà nell’ottenere i pagamenti, guardano all’innovazione e allo sviluppo promuovendo nuovi investimenti, sia in ambito nazionale sia all’estero. Sono proprio queste aziende, attive nei più svariati settori del mercato business to business, a poter contare sugli strumenti finanziari offerti da Credi Impresa Futuro.

Export e innovazione per rilanciare le PMI

Scritto da Tonino Santamaria. Pubblicato in Notizie

Dinamiche, innovative e pronte a investire nell’export e nell’internazionalizzazione: ecco come sono le piccole e medie imprese italiane rappresentate dalla recente relazione del Garante per le MPMI trasmessa al Governo, una nuova realtà di aziende passate a una nuova fase di “trasformazione creatrice” dopo la crisi e in grado di trainare la ripresa.

Investimenti esteri: dalla Cina nuova linfa per le PMI

Scritto da Tonino Santamaria. Pubblicato in Notizie

Se l’Europa cerca ancora a fatica di uscire dalla lunga fase di recessione, obiettivo di molte piccole e medie imprese italiane è guardare alle economie emergenti che possono portare nuova linfa alle proprie casse alleggerite, ponendosi come investitori virtuosi e spalancando le porte dei propri mercati, offrendo spazi prima inimmaginabili.

Piano Banda ultra larga: quali vantaggi per le PMI

Scritto da Tonino Santamaria. Pubblicato in Notizie

Il  Piano Banda ultra larga da 6 miliardi di euro pubblici, appena approvato dal Governo, avrà impatti anche sulle aziende e in particolare sulle PMI poste in distretti industriali snobbati dai piani commerciali degli operatori e hanno invece bisogno dei fondi pubblici per incentivarli a investire (le grandi imprese possono invece pagare e ottenere collegamenti a 1 Gigabit dedicati, in alcune grandi città anche a 10 Gigabit).

Bando Microcredito PMI: indicazioni operative

Scritto da Tonino Santamaria. Pubblicato in Notizie

I Consulenti del Lavoro forniscono una serie di chiarimenti sul Bando Microcredito PMI, in attesa del click day di inizio aprile e del nuovo decreto attuativo, contenente una sere di novità, in via di emanazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico. Si tratta dei finanziamenti fino a 35mila euro in favore di piccoli imprenditori che intendono avviare un’attività, regolamentato dal decreto ministeriale del 24 dicembre 2014. Il dicastero guidato da Federica Guidi annuncia che il nuovo provvedimento consentirà un accesso diretto e immediato alla garanzia del Fondo per le PMI. Vediamo intanto tutte le indicazioni dei Consulenti del Lavoro, contenute nella circolare della Fondazione Studi del 6 marzo 2015.

Piano BCE al via: effetti su imprese, mutui, consumi

Scritto da Tonino Santamaria. Pubblicato in Notizie

Stimolo ai prestiti alle imprese, calo dei tassi sui mutui, crescita del PIL (prodotto interno lordo), quindi dell’economia, maggior propensione alla spesa da parte delle famiglie e delle imprese, quindi effetto positivo su consumi e investimenti: sono alcune stime dell’impatto che il piano BCE di QE, quantitative easing, ovvero il massiccio acquisto di titoli di stato (e anche, in parte, titoli privati) dei paesi dell’Eurozona da parte della banca centrale guidata da Mario Draghi, al ritmo di 60 miliardi al mese, per un anno e mezzo, per un totale di 1080 miliardi di euro entro il settembre 2016. L’operazione della BCE è ufficialmente partita con la prima tranche di acquisti lunedì 9 marzo.

Gestione finanziaria in 4 mosse: il vademecum

Scritto da Tonino Santamaria. Pubblicato in Notizie

Accesso al credito, nuovi strumenti finanziari pensati apposta per le PMI, investimenti, ricerca di partner finanziari: sono tutte operazioni fondamentali per un’azienda, e che in un contesto di economia mondiale sempre più competitiva diventano ogni giorno più importanti per le piccole e medie imprese. Non a caso è questa la tipologia di  aziende che maggiormente lamentano difficoltà nell’accesso al credito ma anche che, in Italia, sono spesso caratterizzate da una gestione finanziaria non all’altezza dell’ambiente economico del terzo millennio. Vediamo, anche con l’aiuto di materiali di Borsa Italiana, quali sono le regole d’oro che un imprenditore può seguire per una corretta pianificazione e gestione degli investimenti necessari per raggiungere gli obiettivi aziendali. Innanzitutto, è utile sottolineare che la gestione finanziaria è una funzione di tale importanza da richiedere un’area apposita che se ne occupi specificamente. Le principali fasi della gestione finanziaria sono quattro, vediamole in dettaglio.

Microcredito PMI, al via nuovo Bando MiSE

Scritto da Tonino Santamaria. Pubblicato in Notizie

Prestiti fino a 35 mila euro, restituibili in 7-10 anni, per autonomi, PMI, micro imprese, professionisti, singoli imprenditori, che vogliono aprire un’attività: è il bando Microcredito PMI, per aderire al quale sarà fissato un click day all’inizio del prossimo mese di aprile.  A disposizione c’è un totale di 40 milioni di euro, 30 messi a disposizione dal ministero dello Sviluppo Economico, e 10 dal Movimento 5 Stelle, attraverso il Fondo di Garanzia per le PMI. Lo annunciano i Consulenti del Lavoro, partner dell’iniziativa, che per sensibilizzare le PMI e gli autonomi hanno fatto partire la campagna “Il Microcredito passa dai Consulenti del lavoro“.

Caroli: Microcredito diventa Microprestito per professionisti e commercianti

Scritto da Tonino Santamaria. Pubblicato in Notizie

Microcredito diventa Microprestito e si apre ancora di più ai liberi professionisti e ai commercianti. “Anche nel nome – spiega l’assessore al Lavoro Leo Caroli – vogliamo essere vicini al mondo del lavoro autonomo colpito dalla crisi.
I dati che abbiamo recentemente presentato sull’andamento dell’occupazione vedono infatti una durissima crisi colpire il mondo delle partite Iva, come gli studi professionali e i piccoli commercianti. A loro bisogna guardare anche perché il quadro nazionale di ammortizzatori sociali per questo settore non prevede nulla.

Piano per il Made in Italy: PMI, EXPO 2015 e non solo

Scritto da Tonino Santamaria. Pubblicato in Notizie

Ci sono una serie di iniziative mirate per le PMI nel Piano per il Made in Italy da 260 milioni per il quale il ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, ha appena firmato il decreto attuativo. Si tratta di un piano per il triennio 2015-2017, inserito nello Sblocca Italia (Dl 133/2014) e finanziato con la Legge di Stabilità 2015, per il quale ora arriva il decreto attuativo. L’obiettivo è quello di valorizzare e promuovere il Made in Italy nel mondo, approfittando anche di un evento delle potenzialità di EXPO 2015, che parte il prossimo 1 maggio 2015.

Partners