Investimenti a micro e piccole imprese – Titolo II (ex Artigiancasa)

Scritto da Tonino Santamaria. Pubblicato in Incentivi per le Imprese, Notizie, PO Fesr Puglia

 Fino al 31 dicembre 2012, è possibile ottenere, da parte delle Micro e Piccole Imprese (artigianato, commercio e PMI) insediate in Puglia, gli aiuti ai programmi d’investimento ai sensi del PO FESR 2007/2013, Misura 6.1 – Azione 6.1.4. I finanziamenti da richiedere, vanno da un’importo di € 30.000,00 fino ad € 600.000,00 per le Microimprese e fino ad € 1.000.000,00 in caso di PMI.

Gli investimenti devono essere destinati:

  • creazione di nuova unità produttiva;
  • ampliamento o ammodernamento di una unità produttiva esistente;
  • investimenti in macchinari ed attrezzature.

L’intensità dell’aiuto non potrà superare il 45%:

  • c/interessi (in misura del 3%) + c/capitale (20%, massimo € 100.000,00) per attrezzature e macchinari;
  • c/interessi (3%) per creazione, ampliamento e/ ammodernamento dell’opificio.

DURATA DEL CONTRIBUTO

  • 7 anni per i finanziamenti destinati alla creazione, all’ampliamento e/o ammodernamento dell’opificio;
  • 4 anni per i finanziamenti destinati all’acquisto di macchinari, attrezzature, brevetti e licenze.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a santamaria@finanza-impresa.it

Tonino Santamaria

Tonino Santamaria è il fondatore di Finanza per l’Impresa, società top partner di COFIDI.IT, una nuova affascinante scommessa che si unisce alla presenza, per tre mandati, nel Direttivo Nazionale di FEDART-FIDI, associazione di quasi 150 confidi a livello nazionale e rappresentativa del settore artigiano, ha fatto parte del Comitato Regionale Antiracket e Antiusura presso la Prefettura di Bari e alla vicepresidenza dell’Associazione Provinciale di Bari Antiracket e Antiusura. Santamaria è responsabile della CNA di Acquaviva delle Fonti dal 1978.

Partners