PSR Puglia: Misura 6.4 “Sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra agricole”

Scritto da Tonino Santamaria. Pubblicato in Notizie

FINALITÀ DELL’AVVISO                                                                       

–         L’ospitalità agrituristica in conformità a quanto stabilito dalla L.R. del 13 dicembre 2013, n. 42 “Disciplina dell’agriturismo”;

–         la fornitura di servizi socio-sanitari, in particolare, a vantaggio delle fasce deboli della popolazione (Fattorie Sociali ai sensi della Legge n.141 del 2015), di servizi educativi, ricreativi e didattici (Masserie didattiche in conformità a quanto stabilito dalla L.R. del 26 febbraio 2008, n. 2 “Riconoscimento delle masserie didattiche”; Boschi didattici della Puglia di cui alla L.R. n. 40 del 10 dicembre 2012);

–         la produzione e la vendita di energia prodotta da fonti rinnovabili, purché limitata alla potenza di 1MW.

COSTI AMMISSIBILI

–         l’ammodernamento di locali preesistenti, ivi compresi modesti ampliamenti e l’acquisto di attrezzature per la fornitura di ospitalità agrituristica;

–         realizzazione di strutture accessorie funzionali all’esercizio dell’attività agrituristica autorizzata

–         l’ammodernamento di locali preesistenti, ivi compresi modesti ampliamenti e l’acquisto di attrezzature per la fornitura di servizi educativi e didattici, nonché l’acquisto di arredi e di attrezzatura informatica

–         l’ammodernamento di locali preesistenti, ivi compresi modesti ampliamenti – e l’acquisto di attrezzature per la fornitura di servizi socio-sanitari, nonché l’acquisto di arredi e di attrezzatura informatica;

–         la realizzazione di nuovi impianti e l’acquisto di attrezzature per la produzione di energia da biomassa, limitati ad una potenza di 1 MW;

BENEFICIARIO

–         I soggetti richiedenti il sostegno devono essere agricoltori o coadiuvanti familiari in forma singola o associata, che diversificano la loro attività avviando attività extra agricole

–         risultare “agricoltore in attività” in possesso dei requisiti previsti dall’articolo 9 del Regolamento (UE) n. 1307/2013, come disciplinato dall’articolo 3 del DM n. 6513 del 18/11/2014 e, ai sensi dell’articolo 1 comma 4 del DM n.142 del 26/02/2015, verificati e validati dall’Organismo di Coordinamento AGEA;

TIPOLOGIA ED ENTITÀ DEL SOSTEGNO PUBBLICO

–         L’aliquota di sostegno è pari al 50% della spesa ammissibile.

–         LIMITI DI INVESTIMENTO

–         Il limite minimo dell’investimento richiesto non deve essere inferiore a 30.000,00 euro, mentre il limite massimo ammissibile agli aiuti non può essere superiore a 400.000,00 euro.

 

4)  MISURA 4.2 – Sostegno a investimenti a favore della trasformazione/commercializzazione e/o dello sviluppo dei prodotti agricoli.

FINALITÀ dELL’AVVISO                                                                       

–         per tutti i comparti produttivi la ristrutturazione, ammodernamento e/o ampliamento di immobili destinati allo stoccaggio, lavorazione/trasformazione, confezionamento e commercializzazione di prodotti agricoli. Per il solo comparto orto/floro/frutticolo è consentita anche la realizzazione di immobili da destinare alle precitate attività;

–         l’acquisto di immobili già esistenti e destinati ad attività di cui al punto precedente e in attività al momento dell’acquisto, nel rispetto delle seguenti condizioni:

–         il costo totale dell’acquisto non deve essere superiore al 30% del costo totale degli interventi previsti in progetto

–         il costo di acquisto deve essere inferiore al costo di ricostruzione dell’immobile

–         l’immobile non deve essere stato oggetto di aiuto pubblico

–         l’immobile non deve essere acquisito da società associate o controllate

–         l’acquisto di nuovi impianti, macchinari e attrezzature anche informatiche

 

          

BENEFICIARIO

–         Piccole, medie e grandi imprese, che operano nella trasformazione/lavorazione/commercializzazione di prodotti agricoli di cui all’allegato I del Trattato

TIPOLOGIA ED ENTITÀ DEL SOSTEGNO PUBBLICO

Piccole e medie imprese 50%
Grandi imprese 25%

 

       LIMITI DI INVESTIMENTO

 

–         Limite minimo del costo totale dell’investimento ammissibile € 200.000,00 euro. Limite massimo 4 Milioni di euro.

 

Tags: , , , , ,

Tonino Santamaria

Tonino Santamaria è il fondatore di Finanza per l’Impresa, società top partner di COFIDI.IT, una nuova affascinante scommessa che si unisce alla presenza, per tre mandati, nel Direttivo Nazionale di FEDART-FIDI, associazione di quasi 150 confidi a livello nazionale e rappresentativa del settore artigiano, ha fatto parte del Comitato Regionale Antiracket e Antiusura presso la Prefettura di Bari e alla vicepresidenza dell’Associazione Provinciale di Bari Antiracket e Antiusura. Santamaria è responsabile della CNA di Acquaviva delle Fonti dal 1978.

Partners